28 settembre 2012

Libro per aiutare i nostri figli in momenti difficili come la separazione....ma non solo



Vi lasciate o mi lasciate?

di Alberto Pellai e Barbara Tamborini



Al consueto appuntamento del Venerdi del Libro della scorsa settimana, MariAnto di Mammematte ha recensito questo libro. Mi colpisce immediatamente. Decido di leggerlo. Ed oggi eccomi qui a parlarne anche io.

L'argomento e' facilmente intuibile dal titolo: la separazione dei genitori.

Anche se non siete in via di separazione leggete la recensione fino alla fine....è un libro che si presta ad essere letto e soprattutto utilizzato da tutti quei genitori che vogliono aiutare il proprio figlio ad affrontare una situazione difficile.

Il libro offre un supporto ai genitori in via di separazione nel comunicare la decisione ai propri figli e soprattutto nel condividere le emozioni che essi provano di fronte ad essa.
Il supporto offerto dagli autori si estrinseca in una serie di attivita'/gioco da fare con i nostri figli per aiutarli a definire le emozioni (principalmente rabbia, tristezza, paura) che vivono durante la separazione dei genitori e ad affrontarle.
Il libro, inoltre, contiene un dvd con un episodio del programma Melevisione (Rai Tre) intitolato "I dolori di Nina". L'episodio in questione tratta ovviamente dell'esperienza vissuta da Nina di fronte alla separazione dei genitori. Intorno a tale episodio sono costruite le attività di cui vi parlavo sopra.

Le emozioni che invadono un bambino di fronte alla separazione dei genitori sono forti, disorientano e scombussolano un bambino. La prima domanda che egli si chiede è "Che ne sarà di me?" con tutta una serie di domande relative alla propria quotidianeità. In questa fase il bambino ha bisogno di continue rassicurazioni da parte dei genitori...e di esternare i propri dubbi e le proprie paure sul futuro che lo attende. Durante questa fase il bambino va aiutato a comprendere che mamma e papà si lasciano....ma non lasciano lui (da qui il titolo!!!), che ci saranno sempre e che lo ameranno sempre.
 
Consiglio vivamente il libro a tutte le persone che stanno affrontando una separazione e vi suggerisco di non sottovalutare il dolore che vivono i vostri figli, anche se non confessati o palesati, perchè come dice la canzone riportata sul libro " i dolori dei bambini non lo sanno dire a chi son macigni sono spini non son piccoli cosi".
E lasciatevi dire da chi ci è passata che non dovete neanche dimenticarvi di voi stessi. Anche voi siete stressati, tristi, confusi e impauriti. Ma fatevi forza, rimboccatevi le maniche e, come dicono gli autori del libro, "prendetevi cura di voi stessi cosi da poter essere emotivamente e fisicamente disponibili nei confronti dei maggiori bisogni che i vostri figli esprimeranno". I bambini hanno bisogno della serenita': prima elaborerete e supererete la separazione prima i vostri figli godranno di un ambiente favorevole e positivo in cui vivere.

Certamente alcune attività sono di difficile realizzazione con bambini molto piccoli. Ma non esitate a leggere il libro che è ricco di consigli utili anche sull'atteggiamento che entrambi i genitori devono assumere l'uno verso l'altro e soprattutto di fronte ai figli. E poi appena possibile svolgerete le attività.

Inoltre, nonostante la mia separazione non sia in divenire in quanto si è verificata ormai più di 5 anni fa quando tra l'altro mio figlio aveva appena un anno e mezzo, ho trovato interessanti alcuni giochi (che faro' con il mio Nanetto e di cui poi vi parlero') in quanto utili ad esternare i propri sentimenti. Queste attivita', opportunamente rivisitate e riaddattate, ritengo possano essere utili per qualsiasi genitore che voglia affrontare sentimenti forti come la paura, la rabbia e la tristezza generati anche da altre situazioni diverse dalla separazione dei genitori.

Credo fermamente che il dialogo e la condivisione siano gli ingredienti necessari per una crescita sana. Esternare i propri sentimenti ed imparare a gestirli  donano serenità a se stessi e a chi ci sta intorno. Evitano incomprensioni, reazioni eccessive, malumori.
Se anche voi pensate che sentimenti ed emozioni non vadano nascosti ma palesati leggete questo libro. E' di facile lettura e soprattutto di grande utilità.

Buona lettura

Moonlitgirl

5 commenti:

  1. Una tematica difficile in effetti...

    RispondiElimina
  2. Me lo segno perchè mi pare che a te sia piaciuto molto e l'argomento mi interessa. Grazie!!!

    RispondiElimina
  3. gli autori sono una garanzia, quindi... direi che lo regalerò sicuramente ad una cara amica... che sta vivendo l'esperienza della separazione non tanto consensuale con figli... grazie, non lo conoscevo

    RispondiElimina
  4. ma lo sai che l'ho comprato proprio oggi? pensavo di regalarlo ad un'amica... ma mi sa... che prima lo leggo io:)

    RispondiElimina
  5. @monica mimangiolallegria: è stato un pensiero carino e la tua amica apprezzerà molto il tuo gesto. Fammi sapere che ne pensi che mi fa piacere...certo è che devi "decontestualizzare" le attività dal tema del libro per poterle fare anche tu.
    a presto

    RispondiElimina

Grazie!!! Il tuo passaggio sulla Luna è stato registrato!!!

Moonlitgirl